22 Maggio ASPROMONTE

La seconda edizione di Me&SEA si caratterizza per essersi estesa sulla costa orientale siciliana come quasi a volersi fluidamente trasformare nellʼacronimo imperfetto di SEA, "Sicilian EAst coast". Catania, Acitrezza, le cime dellʼAspromonte sopra lo Stretto, Maregrosso fino a raggiungere Capo Faro rappresentano le tappe di questa nuova edizione del progetto che si suddivide nello spazio e nel tempo per affrontare sotto diversi approcci lʼinfinito tema del mare.


ARTE, SCIENZA & DIVULGAZIONE SCIENTIFICA - SALVAGUARDIA AMBIENTALE - SCOPERTA DEL TERRITORIO - VALORIZZAZIONE CULTURALE TERRITORIALE - RAPPORTO CON IL MARE.

 

 

Guidati dal GEA, Gruppo Escursionisti d’Aspromonte.
Alla scoperta del territorio da un punto di vista insolito.

 

Risalendo la costa, prima di giungere a Messina e vivere le giornate del mare del porto siciliano, si farà un salto nella costa calabrese per godere dei panoramici unici, delle vedute sullo Stretto, sulle Isole Eolie, sullʼEtna visibili dalle cime dellʼAspromonte. Il particolare paesaggio ricco di caratteristiche ambientali e storiche uniche come sughereti e fortificazioni racconteranno parte della storia del posto, offrendo una visione alternativa dello Stretto di Messina.
LʼEscursione, organizzata dal GEA - Gruppo Escursionisti dʼAspromonte è gratuita.


Descrizione escursione: Dopo avere raggiunto con le autovetture la sommità di Monte Scrisi (m. 669 slm) ha inizio l'escursione che si sviluppa lungo il crinale che si affaccia sull'imboccatura dello Stretto, la Sicilia e le Isole Eolie. 

Si seguirà una strada sterrata, in alcuni tratti acciottolata, in altri, in prossimità del mare, con tracce d'asfalto. Nell'ultimo tratto, da Porticello a Cannitello, si camminerà lungo la spiaggia. Era questa, fin da tempi remoti, una importante via di comunicazione tra l'Aspromonte, i Paesi costieri e la Sicilia. 

Lungo questa strada si muovevano, un tempo, i carri che trasportavano la neve dall'Aspromonte alla Sicilia. Partivano dai Piani d'Aspromonte, scendevano a Porticello e s'mbarcavano su veloci feluche con destinazione Messina. La neve serviva per la preparazione della "scirubetta", l'odierna granita.
Spettacolari sono i panorami e le vedute che si presenteranno agli escursionisti: la Costa Viola, Scilla, Monte S. Elia, l'Etna, le Isole Eolie, la Sicila, i Forti Umbertini della sponda calabrese. 

Significativo è anche l'ambiente naturale che comprende piante endemiche e una interessante sughereta.
In prossimità l'escursionisti troverà due siti di importanza storica: la Torre Cavallo, antica postazione d'avvistamento, le fortificazioni borboniche e il luogo in cui alcuni studiosi localizzano l'antico approdo romano di Porticello.

 

 

NOTE TECNICHE
Partenza: ore 10 Monte Scrisi (m. 669 slm)
Arrivo: ore 14 circa# Cannitello
Difficoltà: Turistico/escursionistico
EQUIPAGGIAMENTO: scarpe da trekking o con suola in gomma, acqua, colazione al sacco, cappellino. costume per eventuale bagno post escursione.

 

ISCRIZIONI PAGINA FACEBOOK Gea - Gruppo Escursionisti d'Aspromonte

 

*Per chi viene da Messina se non automunito, possibilità di usufruire di un passaggio da parte dei membri del GEA. Aliscafo utile, USTICALINES h8. 

NECESSARIA LʼISCRIZIONE ENTRO IL 20 MAGGIO